fbpx

RITORNANO LE “PILLOLE DI MOVIMENTO” IN FARMACIA

Anche quest’anno la Farmacia del Villaggio Panigale aderisce a “Pillole di Movimento”.
“Pillole di Movimento” è un progetto che vuole promuovere la diffusione della cultura del movimento a favore della cittadinanza nell’ottica di promozione della salute e prevenzione primaria.

Potrai trovare in farmacia delle confezioni speciali di medicinali da banco con all’interno buoni gratuiti, dalla durata di un mese, per scegliere un’attività motoria o sportiva tra tantissime proposte.

L’iniziativa è stata presentata il 13 gennaio a Palazzo D’Accursio, con una conferenza stampa nazionale.
Paola Paltretti, presidente Uisp Bologna, ha fatto gli onori di casa e ha coordinato la conferenza stampa: “Per noi è motivo di orgoglio che l’Uisp nazionale abbia creduto nel progetto e l’abbia presentato al Dipartimento dello sport, che ha deciso di finanziarlo a livello nazionale. La sua forza sta nella semplicità e l’obiettivo è rimettere in moto i sedentari stimolandoli a tornare anche a vivere momenti di socialità”

Nel corso della conferenza stampa è stato presentato lo spot di lancio del progetto, con la partecipazione di Lodo Guenzi. 

 “È stato divertente girare il video – ha detto Lodo Guenzi – In questa fase storica la gente ha poca speranza e molta paura ad uscire di casa, invece questa è una buona occasione per uscire e far circolare le endorfine. Inoltre, è bello sapere che un’idea nata nella mia città diventa un’opportunità per tutta Italia”.

Il progetto è nato a Bologna nel 2010, grazie ad una rete molto capillare creatasi tra Uisp, le aziende Asl e le farmacie coinvolte. Un’idea vincente e assolutamente innovativa, che si è affermata nel territorio e che grazie a questo progetto nazionale verrà lanciata per la prima volta a livello nazionale.

L’adesione e la collaborazione delle farmacie sono elementi determinanti per la buona riuscita del progetto. Achille Galina Toschi, presidente Federfarma Emilia Romagna“Questa è un’iniziativa meritevole e semplice, il cittadino deve solo venire in farmacia e chiedere Pillole di movimento, da lì in autonomia si possono attivare i percorsi preferiti. Le farmacie sono dislocate su tutto il territorio, dai piccoli paesi alle periferie delle città, il progetto può veramente arrivare a tutti i cittadini